“70 anni e cantarli insieme” concerto celebrativo

Eccoci finalmente a quello che consideriamo l’appuntamento più importante per onorare il settantennale della fondazione della Corale Gran Sasso, il concerto celebrativo insieme ai cantori di ieri e di oggi.

Un momento di festa in cui si riuniscono le tante forze che animano la vita di una Corale. Un incontro fra generazioni che hanno l’obiettivo comune della passione per il canto, dell’orgoglio e spirito di appartenenza, di sentirsi parte attiva di una comunità.

L’appuntamento è per venerdì 26 novembre all’Auditorium del Parco con inizio alle ore 18. Fra gli interventi attesi quello dello scrittore Franco Narducci e di altre personalità del mondo della cultura e autorità amministrative locali e nazionali.

Il programma, predisposto dal Direttore M° Carlo Mantini, si svolge in modo articolato e vario. La formazione attuale della Corale farà ascoltare alcuni brani di polifonia tratti dal repertorio recente di autori contemporanei. Segue la formazione solo maschile con l’esecuzione di tre brani insieme ai cantori di ieri, in ricordo del primo 45 giri inciso nel 1964 contenenti alcuni canti di montagna, tre dei quali in programma nel concerto.

Rientra la formazione attuale della Corale Gran Sasso in abito folkloristico per l’esecuzione di alcuni brani del repertorio. A loro, per il gran finale, si uniscono tutte le cantrici e i cantori di ieri per eseguire due capolavori: il celebre “Lamento di una vedova” nell’elaborazione del M° Vetuschi recentemente scomparso e il “Te vojo reveté” divenuto l’inno della speranza per la città dell’Aquila dopo i tragici eventi del 2009.

Certamente l’Auditorium, già molto occupato dagli stessi cantori , non potrà contenere il numeroso pubblico. Pertanto sarà attivata una diretta streaming dell’evento sulla pagina facebook della Corale.

L’ingresso non prevede biglietto di ingresso, ne’ prenotazione ma è obbligatorio Green Pass in corso di validità e utilizzo della mascherina per tutta la durata dell’evento.